Quaderni di birdwatching Anno II - vol. 4 - ottobre 2000

Recensioni

Titolo
di Roberto Garavaglia





Copie del volume possono essere richieste a:

WWF Toscana
via S. Anna 3
50129 Firenze
tel.: 055-477875
mc1844@mclink.it


 

     Solo alcune delle aree che ospitano le garzaie in Toscana sono oggi protette e la maggior parte di esse sembra avere un destino assai incerto. Per poter giungere ad un effettivo stato di tutela, il WWF Toscana e altre Associazioni hanno intrapreso una azione di monitoraggio e di tutela attiva nei confronti di questi siti. Una delle principali azioni promosse dal WWF si basa proprio sull’informazione e la promozione dell’importanza delle specie nidificanti nelle garzaie. La stesura di questa pubblicazione nasce dalla volontà di far conoscere, in particolare agli enti pubblici, la presenza di queste colonie ed i molti problemi di conservazione cui sono soggette.

     Il libro si apre con un capitolo di citazioni, a volte bizzarre a volte intriganti, tratte da testi "storici" dell’ornitologia italiana e riferite alle garzaie toscane. Quindi segue un capitolo che presenta le specie coloniali nidificanti nella regione dove, a parte distribuzione e status, la lettura più affascinante è costituita dalle notizie storiche, dalle quali emergono soprattutto gli innumerevoli e strampalati nomi dialettali che venivano un tempo attribuiti agli aironi: sapevate che la Nitticora era chiamata variamente Nonna col ciuffo, Pavone africano, Pavoncella di palude? E che cos’erano lo Spennacchino, la Gallina ceciata, la Gallina di Giudea, il Cecero, l’Ariotto, il Mugnaio, il Bertolotto, il Fiascaccio, la Ranocchiaia e tanti altri da spanciarsi dalle risate?

     La parte centrale del volume presenta una per una tutte le garzaie individuate in Toscana e di ognuna ci fornisce una descrizione del sito, precisa e corredata di informazioni su come raggiungerla e osservarla senza portare disturbo, la storia della colonia e i problemi che la minacciano. L’ultima parte riassume lo status delle garzaie in Toscana e i problemi della loro gestione, conservazione e tutela.

     In sintesi, un’ottima pubblicazione, sia negli intenti che nella riuscita, che offre una lettura piacevole e fornisce informazioni di utilità diretta per i birdwatcher.


BACK

2000, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.