Quaderni di birdwatching Anno III - vol. 5 - aprile 2001

Recensioni

Titolo
di Marco Mastrorilli





BOU CHECKLIST SERIES

vendita online su nhbs.com



     LA BOU (British Ornithologists' Union) da diversi anni ha creato una collana di volumi, con la quale intende favorire la scoperta e la conoscenza degli aspetti avifaunistici di aree molto diverse ma accomunate da un ricco patrimonio ornitologico. Dopo aver proposto al pubblico scenari accattivanti: ne ricordiamo alcune, Zanzibar, St.Elena, Cipro, Sumatra, la nostra Sicilia e adesso è il turno della Corsica, un’isola a poche ore di traghetto dalle nostre coste.

     Per la realizzazione del 17° Volume di questa serie, intitolato The Birds of Corsica, la BOU ha affidato la stesura ai due ornitologi più noti dell'Isola: Jean-Claude Thibault e Gilles Bonaccorsi. Il volume, di 172 pagine, pubblicato nel 1999, segue un progetto grafico semplice ma efficace, privilegiando i contenuti rispetto agli aspetti iconografici (sul libro trovate 34 foto): si legge con grande facilità ed offre a colui che visita la Corsica un ricco carnet d'informazioni.

     La pubblicazione si apre con una piacevole introduzione nel quale vengono descritti sinteticamente gli aspetti storici, geologici, climatici ed un succinto profilo vegetazionale. A seguito di questa sezione, gli autori ci offrono un'attenta analisi dell'avifauna corsa: a pagina 6 e 7, viene affrontato il tema degli endemismi (una ventina sull'Isola, dal famoso Picchio muratore corso, alla Poiana, al Venturose corso…), alcuni dei quali condivisi con aree limitrofe Italiane come la Sardegna e l’arcipelago Toscano. Una valutazione delle estinzioni perpetrate nell'ultimo secolo appena trascorso (a pag. 7) evidenzia tre perdite di grande valore (Aquila di mare, Gobbo rugginoso e Sterna maggiore) contrastate da due nuove acquisizioni: la Tortora dal collare e la Passera mattugia.

     Thibault e Bonaccorsi, profondi conoscitori dell'avifauna corsa presentano una check-list con ben 329 specie (più 7 da confermare). Ad ogni specie viene attribuita una valenza fenologica definita, integrata da approfondimenti variabili a seconda del grado di conoscenza della specie. Nel complesso il valore dei dettagli conferiti ad ogni specie risulta di alto livello ed interesse con preziose annotazioni geografiche. Tra le informazioni svelate troviamo riferimenti storici, frutto di un'eclatante ricerca, costituita da ben 421 referenze bibliografiche.

     Particolarmente preziose e stimolanti si rivelano anche le tabelle inserite nell'Appendice 3, nelle quali emergono significativi dati raccolti durante ricerche pluriennali condotte su alcune specie acquatiche.

     I censimenti invernali, condotti nelle arre lagunari della costa Orientale (Etang di Biguglia, Etang d'Urbino e di Diana) permettono di valutare l'importanza di queste aree come zone di svernamento (con annessi trend demografici) di alcuni acquatici quali il Cormorano, l'Airone cenerino, lo Svasso maggiore, il Marangone. Anche gli appassionati di Laridi troveranno gustose notizie come i censimenti dei nidi di Gabbiano corso e Gabbiano reale (dal 1978 al 1996) e non mancano i censimenti degli anatidi con i dati di Fischioni, Moriglioni, Morette e Folaghe (a pag.132-133).

     Al proprio patrimonio informativo i due autori hanno integrato numerosi dati e riferimenti forniti dal Gruppo Ornitologico Corso, ma anche da ornitologi stranieri che contribuiscono all'arricchimento dei contenuti del testo.

     La copertina rigida, il peso non eccessivo, fanno di questa volume un prezioso compagno di viaggio e forse, l'unico aspetto negativo dell'opera (insito comunque nella scelta della linea editoriale) è la mancanza di un riferimento cartografico della distribuzione della specie, che avrebbe reso più efficace il testo.

     Nel complesso un'opera di alto profilo (a 22 sterline), fondamentale per coloro che visitano l'isola ma di grande interesse anche per l'approfondimento della fenologia di alcune specie italiane: la vicinanza dell'Italia alla Corsica accentua le connessioni zoogeografiche, alcune delle quali emergono in questo libro.


BACK

2001, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.