Quaderni di birdwatching Anno III - vol. 6 - novembre 2001

Recensioni
Titolo
di Ottavio Janni







     LA FRANCIA è uno dei paesi Europei con la maggiore diversità di uccelli, ed è una meta frequente dei birdwatchers italiani. Questo libro descrive in dettaglio la distribuzione e la fenologia di tutte le 512 specie che sono state segnalate in Francia.

     Dopo gli obbligatori capitoli introduttivi che offrono una prospettiva storica sull’avifauna e l’ornitologia francese, il grosso del libro tratta una per una tutte le specie osservate in Francia. Per ogni specie nidificante e svernante, il testo spiega in grande dettaglio la sua distribuzione nel paese, con stime della popolazione (spesso per ogni regione interessata) e tendenze storiche, ed informazioni dettagliate sulla fenologia. Il testo è corredato da cartine geografiche che indicano le aree di migrazione e svernamento. Per le specie segnalate solo durante le migrazioni, una cartina geografica indica le principali rotte seguite, mentre un testo riassume in grande dettaglio la loro fenologia. Per le specie accidentali più rare, il volume elenca tutte le segnalazioni, mentre per quelle più regolari il testo è accompagnato da cartine che indicano la distribuzione geografica e temporale. Per le specie politipiche, lo status di ogni sottospecie presente in Francia è trattato separatamente. Il testo va da qualche riga per le specie accidentali più rare, a quasi due pagine per alcune specie politipiche come la Cutrettola ed il Gabbiano reale. Vi è poi un'illustrazione a colori per ogni specie, generalmente di buona qualità.

     La grande completezza del testo rende questo libro una vera miniera di informazioni. Che il lettore voglia sapere quante coppie di Tarabuso nidificano in Francia, come sono distribuite le sottospecie di Cutrettola, quali sono le rotte migratorie della Pispola golarossa, o quante sono le segnalazioni francesi di Luì forestiero, le risposte sono in questo libro. L'Inventaire des Oiseaux de France è ovviamente indispensabile per tutti i birdwatchers interessati alla Francia, ma è un ottimo acquisto anche per chi non intende mai lasciare l’Italia: è molto interessante comparare le differenze ed i paralleli fra varie specie in Italia e in Francia. Lo stato della conoscenza dell’avifauna francese è molto più avanzato di quella italiana, e questo libro presenta in maniera efficace, accattivante ed aggiornata tutto quello che c’è da sapere. Esiste anche un sito web dove andare a leggere gli aggiornamenti al testo. Spero che prima o poi riusciremo anche noi in Italia a produrre un libro di questo livello sul nostro paese.


BACK

2001, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.