Quaderni di birdwatching Anno VI - vol. 11 - aprile 2004

Segnalazioni
Titolo
Gavina americana a Venezia il 22 febbraio, foto di Daniele Occhiato

La Strolaga minore Gavia stellata anche quest'anno è risultata uno svernante poco numeroso. Questo ind. nella foto di Stefano Sava era al Lido di Panzano (GO) il 3 gennaio 2004.

Molto più comuni le osservazioni di Svasso collorosso Podiceps grisegena. Ecco una bella immagine di Bruno Caula al Lago di Viverone del 6 dicembre 2003.


Val di Sogno. Così si chiama una splendida baietta nelle vicinanze di Malcesine, sul Lago di Garda (VR). Oltre a specie più comuni, qui hanno svernato anche 2 indd. di Svasso cornuto Podiceps auritus ed una femmina di Pesciaiola Mergus albellus, segnalati inizialmente l'11 gennaio 2004 da Maurizio Azzolini. Le immagini qui sotto sono entrambe di Roberto Lerco, del 24 gennaio.


Di Berta balearica o delle Baleari Puffinus mauretanicus non so quante foto siano state scattate nelle acque italiane. Eccone allora una di Andrea Corso a Portopalo (SR) in Sicilia, del 20 gennaio 2004 (segnalazione in attesa di conferma COI).

Negli ultimi anni il Marangone minore Phalacrocorax pygmeus sverna in gran numero nel Delta del Po (RO). Ecco un dormitorio di centinaia di indd. a Ca' Zuliani in una foto di Stefano Sava del gennaio 2004.

Zampe rosse e becco nero per questo Airone bianco maggiore Ardea alba. L'immagine qui sotto è di Fabio Piccolo, ripresa a Ca' Venier (RO) il 1° febbraio 2004, osservato già in precedenza tra lì e Ca' Pisani da Laura Gramolelli et al. e rivisto anche il 13 marzo da Emiliano Verza. Un altro individuo il 16 gennaio era presente in Friuli Venezia Giulia, a Valle Cavanata (GO), osservato da Maurizio Azzolini et al. E ancora un individuo è stato osservato a Musile di Piave (VE) almeno dall'11 al 16 marzo da Giovanni Are e Giacomo Sgorlon, autore della foto a destra. Parti nude aberranti oppure appartenenza a ssp. diversa dalla A. alba alba?


Come detto nel precedente numero di QB, una "garzetta scura" è stata inizialmente segnalata l'11 settembre 2003 da Stefano Sava nelle vicinanze della Foce dell'Isonzo (GO) e poi lungamente osservata per almeno 5 mesi. Forse lo stesso ind. è stato osservato al Lago di Doberdò (GO) da Marcello Bottero et al. il 15 febbraio ed alla Foce del Timavo (GO) da Ignazio Zanutto il 18 febbraio. La foto è di Stefano Sava. È una Garzetta schistacea Egretta gularis? O un ibrido con Garzetta? Se volete farvi un parere personale vi rimando all'articolo su questo numero.

Anche se lo può sembrare, questa a destra non è un'immagine "esotica". L'Airone guardabuoi Bubulcus ibis su Bufalo viene invece dal Lago di Fogliano (LT), Parco Nazionale del Circeo, una bella immagine di Giuseppe Di Lieto del gennaio 2004.

A fine marzo 2004 un esemplare di Tantalo africano Mycteria ibis, non inanellato, è rimasto almeno una settimana presso la nuova Oasi WWF toscana di Gabbianello, presso il Lago di Bilancino, Firenze. Foto di Duccio Berzi, responsabile dell'oasi.

VIDEO
Il 23 febbraio 2004 Silvano Candotto ha segnalato un'Oca lombardella minore Anser erythropus all'Isola della Cona, Staranzano (GO), imbrancata con ca 450 Oche lombardelle. Due giorni dopo gli indd. erano due, osservati in contemporanea uno in loc. Terranova da Enrico Benussi ed uno in Cona da Maurizio Azzolini. Il filmato è di Roberto Lerco e Maurizio Sighele del 29 febbraio, la foto sotto di Carlo Catoni del 1° marzo.


VIDEO
Negli stessi siti della specie precedente, anche un'Oca facciabianca Branta leucopsis è stata a lungo osservata all'Isola della Cona (GO), la prima volta da Silvano Candotto e da Kajetan Kravos il 15 gennaio 2004. Il filmato qui a destra è di Roberto Lerco, in Valle Cavanata il 29 febbraio 2004.

Che l'Anatra marmorizzata Marmaronetta angustirostris abbia nidificato al Pantano Leone (TP) è cosa nota. Questa invece è un'immagine invernale, nello stesso sito, del 7 dicembre 2003, foto di Andrea Ciaccio.

Ecco una bella immagine di Moretta codona Clangula hyemalis osservata da Daniele Occhiato al Porto di Viareggio (LU) il 15 gennaio 2004. 4 indd. erano stati osservati a Lido Alberoni (VE) il 26 dicembre 2003 da Stefano Castelli.

Una femmina di Gobbo rugginoso Oxyura leucocephala ha svernato ad Albarella (RO), individuata da Laura Gramolelli e Federico Cassari dormiente tra Folaghe e Morette il 13 gennaio 2004. Eccola a destra in uno dei pochi momenti in cui ha sollevato la testa, foto di Eddi Boschetti del 14 gennaio. La foto sotto è invece di Roberto Lerco, del 14 febbraio. Un ind. maschio invece è stato segnalato da Paolo Ronconi in Valle Ca' Pisani (RO) il 2 marzo.


Un'Aquila di mare Haliaeetus albicilla ha svernato a nord dell'Isolone di Oldenico (Lame del Sesia - VC), segnalata da Ilario Manfredo e Tiziana Pollono il 16 gennaio 2004, osservata almeno fino al 12 febbraio da Alberto Maffiotti e qui a destra in un'immagine di Luciano Ruggieri del 17 gennaio. La foto sotto ritrae invece un juv osservato da Riccardo Guidoni l'8 febbraio 2004 nelle vicinanze di Orbetello (GR).


Il 25 ottobre 2003 alla Cassinazza (PV) sono stati osservati due indd. di Aquila anatraia maggiore Aquila clanga contemporaneamente. Uno di essi era un juv, mentre nella foto qui a destra di Giorgio Di Liddo è ritratto un adulto.

VIDEO
Il 20 febbraio 2004 nei pressi del Lago Salso, Manfredonia (FG), Ventura Talamo ha osservato e filmato questo Falco pellegrino Falco peregrinus ssp. calidus.

Dopo essere stato osservato a lungo durante l'inverno 2002-2003 (vedi QB n° 9), un Piro piro macchiato Actitis macularius è stato ancora osservato e fotografato alle Saline di Augusta nell'ottobre 2003 da Andrea Corso (segnalazione in attesa di conferma COI).

Forse il più interessante vagabondaggio del birding tourism è stato quello che ha visto più persone andare a Venezia, spesso con tempaccio (acqua o neve), confusi tra i turisti abituali o tra la folla accorsa per il carnevale. Il soggetto tanto ambito? Un adulto di Gavina americana Larus delawarensis osservato per la prima volta il 13 febbraio 2004 da Stefano Castelli. La foto del titolo è di Daniele Occhiato, quelle a destra e qui sotto sono di Stefano Castelli. La foto sotto a destra ritrae per confronto una Gavina Larus canus, fotografata a Bellano (LC) l'11 gennaio 2004 da Roberto Brembilla. Sotto ancora, in una foto di Laura Lodde, si nota come il 6 marzo 2003 l'americana a Venezia avesse già perso l'abito invernale. Quella di Gavina americana sarebbe la seconda segnalazione italiana, e pure la prima era osservazione era stata "veneziana", a Chioggia (segnalazione in attesa di conferma COI).


Un Gabbiano comune Larus ridibundus albino è stato osservato da Maurizio Sighele et al. al porto di Peschiera del Garda (VR) il 14 dicembre 2003. Un ind. simile è stato osservato due giorni dopo al porto di Bari da Tommaso Capodiferro e Giuseppe Nuovo. La foto a destra è di Maurizio Sighele.

VIDEO
Nel marzo 2004 diverse segnalazioni di Gabbiani comuni Larus ridibundus con un bel petto rosato, come l'individuo qui sotto fotografato da Raffaele Gemmato il 7 marzo nei pressi di Mirandola (MO) o quello qui a destra filmato da Paolo Marotto il 15 marzo alla Diga del Pascolo a Torino.


Questo Gabbiano corallino Larus melanocephalus è invece melanico. La foto è di Carlo Catoni, scattata alle Saline di Tarquinia (VT) il 17 gennaio 2004.

Un adulto in abito invernale di Gabbiano sghignazzante Larus atricilla è stato osservato nel porto di San Remo da Mara Calvini il 18 gennaio 2004 e poi rivisto da diversi osservatori fino al 29 febbraio. Portava un anello di metallo alla tibia destra. La foto è di Rudy Valfiorito del 1° febbraio 2004. Si tratterebbe della seconda segnalazione italiana (segnalazione in attesa di conferma COI).

Dal 19 al 26 dicembre 2003 un juv Gabbiano tridattilo Rissa tridactyla è stato osservato al Porto di Goro (FE). La foto di Menotti Passarella è del 19 dicembre 2003. Il 17 gennaio 2004 ben 3 indd. sono stati osservati a Gallipoli (LE) da Giuseppe Nuovo et al.


Quest'immagine che ritrae alcune Rondini Hirundo rustica ed un Topino Riparia riparia è stata presa ad Albinia (GR) il 24 febbraio 2004 da Fabrizio Giudici. Sia in Italia che all'estero (Regno Unito in particolare) nel 2004 si sono riscontrati arrivi precoci di Irundinidi, come ad esempio una Rondine e tre Balestrucci Delichon urbicum sul Lago Patria (NA) segnalati da Ottavio Janni il 25 gennaio.


Spioncello marino Anthus petrosus: un ind. è stato osservato per alcuni giorni inizialmente da Ottavio Janni il 1° febbraio 2004 alla foce del fiume Volturno (CE). La foto è di Francesco Vita, del 3 febbraio. Rivisto anche il 21 febbraio (segnalazione in attesa di conferma COI).

Questa bella immagine di Pettazzurro Luscinia svecica cyanecula è di Enrico Viganò, individuo catturato il 20 marzo 2004 al Toffo, sul fiume Adda (LC).

VIDEO
Un Occhiocotto Sylvia melanocephala nella mangiatoia di casa? Succede nel giardino di Roberto Lerco a Nesente, Verona, gennaio 2004. Doppio clic per avviare il filmato.

Un'Averla meridionale Lanius meridionalis ha svernato in Piemonte in provincia di Cuneo, tra Magliano Alpi e Carrù, scoperta da Bruno Caula che ha anche fatto questa foto l'11 gennaio 2004 (segnalazione in attesa di conferma COI).

Nelle vicinanze dell'averla, sempre Bruno Caula ha incontrato anche almeno tre indd. di Zigolo golarossa Emberiza leucocephalos in uno stormo di Zigoli gialli. Questa foto che ritrae un maschio è dell'11 gennaio 2004. Gli zigoli sono stati contattati più volte durante l'inverno 2003-2004 almeno fino al 7 marzo.


Ringraziamenti

Si ringraziano: Eddi Boschetti, Roberto Brembilla, Stefano Castelli, Carlo Catoni, Bruno Caula, Andrea Ciaccio, Andrea Corso, Giorgio Di Liddo, Giuseppe Di Lieto, Raffaele Gemmato, Fabrizio Giudici, Riccardo Guidoni, Roberto Lerco, Laura Lodde, Daniele Occhiato, Menotti Passarella, Fabio Piccolo, Luciano Ruggieri, Stefano Sava, Giacomo Sgorlon, Ventura Talamo, Giampiero Tirone, Rudy Valfiorito, Enrico Viganò, Francesco Vita.


ERRATA CORRIGE

Nel n. 8 di QB, parlando di una nidificazione di Moretta in Alto Adige, la si indica come la prima, mentre aveva già nidificato in precedenza nello stesso Lago di San Valentino alla Muta (BZ).
Sempre nel n. 8 si cita una possibile osservazione di Totano zampegialle minore il 9 agosto 2002 a Fossa di Porto (FE), non accettata dalla COI come riportato nel Report n. 16 della COI stessa. L'altra possibile osservazione non è ancora stata presentata alla COI.
Nel n. 9 di QB, parlando del Gobbo rugginoso nelle Valli di Comacchio (FE), si afferma che la specie non era stata segnalata in zona da decenni, mentre è stato lì osservato 1 ind. nel novembre 1998.
Il n. 10 di QB mostra un pellicano osservato a Castano Primo e tutt'ora presente in zona. Si tratta di un Pellicano riccio e non di un Pellicano rossiccio.



BACK

2004, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.