Quaderni di birdwatching Anno VI - vol. 12 - ottobre 2004

Associazione EBN Italia
Titolo
di Luciano Ruggieri

        IN DATA 1 GIUGNO 2002, l’Italia ha ratificato il famoso "protocollo di Kyoto" che sancisce come obiettivo internazionale per il quadriennio 2008-2012 la riduzione del 5,2 % dei gas ad affetto serra rispetto al 1990. Per alcuni paesi è richiesta una riduzione maggiore: ad esempio per l'Unione Europea la soglia è stata fissata all’8% (7% Stati Uniti, 6% Giappone). Entro il 2010 l'Italia dovrà investire più di 20 miliardi di euro per rispettare gli impegni sottoscritti e incrementare la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili, che attualmente forniscono solo il 7.3% del fabbisogno energetico nazionale.

        Sotto la dizione di energie rinnovabili si cela un grande problema: quale fonte energetica si può considerare "rinnovabile"? Per chi ricorda i dibattiti del passato, viene subito in mente una ridda di dizioni: energia idroelettrica, eolica, solare, geotermica, fotovoltaica, biogas e biocombustibili e altre minori, ampiamente caldeggiate dalle associazioni ecologiste e dall’allora partito dei Verdi.

        In Italia il 70 % del totale delle energie rinnovabili deriva dalle centrali idroelettriche, ma negli ultimi anni, sta emergendo prepotentemente l’impellente necessità di produrre energia rinnovabile con il vento. L’andamento della crescita dell’eolico nell’Unione Europea è definito secondo l’EWEA (European Wind Energy Association) "veramente entusiasmante" con un tasso di incremento che sfiora il 25% solo tra il 2002 e il 2003, grazie soprattutto all’impegno di tre paesi: la Germania (che ha centrali eoliche per 14.600 MW), la Spagna (6.200 MW) e la Danimarca (3.100 MW) che coprono da sole l’84% di tutta la potenza eolica della UE. L’Italia in questa speciale classifica dell’eolico si colloca al quarto posto con 904 MW installati, ma l’obiettivo per il 2010 è ambizioso: raggiungere con l’eolico, una potenza installata di ben 2500 MW che dovrebbe coprire il 50% dell’energia prodotta da fonti rinnovabili!


La centrale eolica di Pizzo Telegrafo (Monti Sicani, Sicilia) situata inopinatamente in zona SIC. La richiesta d'installazione della centrale venne avviata nel 1998, due anni prima che l'area venisse dichiarata SIC. Nonostante questo si è proceduto alla sua costruzione e se ne chiede l'ampliamento. Foto di Salvatore Grenci

        Negli ultimi mesi però, l’alacre sviluppo di nuovi impianti eolici ha suscitato aspre polemiche e critiche prese di posizione da parte di alcune associazioni ambientaliste, raccolta di firme da parte dei cittadini dei comuni dove sono stati progettati nuovi impianti e da ultimo, da parte di una minoranza di politici e parlamentari. Come mai l’energia eolica, prima così osannata, è diventata scomoda ed invisa? Non sarà la classica posizione intransigente di chiusura totale allo sviluppo dei soliti estremisti?

        Fermo restando che dietro all’eolico si celano inevitabilmente, non solo immani interessi economici da parte di alcune grandi società (Enel e Edison in primis) ma anche i classici clientelismi politici di coloro che riceveranno contributi per l’installazione sul loro territorio degli impianti, lo sviluppo dell’eolico sta diventando, a prescindere da tutto questo, un grosso pasticcio, dai contorni non affatto chiari. Non vogliamo scendere nella diatriba scientifica di quanto costi realmente un MW prodotto da una centrale eolica rispetto ad altre fonti e se l’eolico sia la migliore scelta possibile tra le energie rinnovabili, parliamo più prosaicamente di quello che implica sul territorio, la costruzione di una nuova centrale.

        Infatti, l’impatto della costruzione di una centrale eolica viene assolutamente minimizzato e ignorato. Sembra che la costruzione di una fila di alcune decine di torri alte 110 metri con pale di diametro di 70 metri, collocate su punti dominanti come colli, crinali di montagne o altri siti esposti al vento, sia un tributo minimo da pagare allo sviluppo del Paese.

        In realtà, l’impatto negativo non è soltanto visivo e paesaggistico ma comporta:
        - la costruzione di nuove strade di servizio: per la centrale proposta a Minervino Murge il reticolo di strade da costruire è stato stimato in 56 km complessivi;
        - la distruzione di ambienti ed ecosistemi rari: la costruzione di nuove centrali avviene generalmente acquistando aree di scarso valore agricolo o non edificabili, ma spesso di grande valore ambientale, come ad esempio i Monti della Tolfa, la Murgia di Minervino o il Monte Canda presso Sasso della Mantesca;
        - il rumore: le pale generano un ronzio udibile a diverse centinaia di metri;
        - il valore delle proprietà: costruire una centrale deprezza il valore delle proprietà circostanti e a causa dell’impatto sul paesaggio deprezza gli indici catastali del comune;
        - ricaduta sul turismo: l’impatto paesaggistico di una centrale eolica non è certamente uguale a quello di una centrale termoelettrica a carbone ma certamente, data la sua ubicazione in posizione dominante, è estremamente controproducente;
        - la strage di uccelli e l’impatto sui flussi migratori.

        Lascio questo punto per ultimo perchè dal nostro punto di vista è uno tra i più importanti, dato che paradossalmente, la costruzione di nuove centrali eoliche in Italia sembra volersi accanire nei confronti di aree naturali con una significativa presenza di specie minacciate (Monti della Tolfa, Minervino Murge, Monti Sicani).

        L’impatto di una centrale eolica sugli uccelli è un fatto assodato e circostanziato. Ad esempio il documento "Draft Recommendation on minimising adverse effects of wind power generation on birds" redatto dal Consiglio d’Europa, (2003) riporta che: Concerned about the potential negative impacts of wind turbines and associated infrastructure on wild birds, as well as on their food sources and habitats, including:
        (a) loss of, or damage to, habitat (including permanent or temporary feeding, resting, and breeding habitats);
        (b) disturbance leading to displacement or exclusion, including barriers to movement;
        (c) collision mortality of birds in flight.

        L’impatto diretto contro le turbine di grandi veleggiatori come aquile, poiane, cicogne, avvoltoi e falchi ma anche passeriformi e chirotteri, è stato documentato ampiamente negli Stati Uniti e in Europa (Orloff e Flannery, 1992; Anderson et alii, 1999; Johnson et alii, 2000; Thelander e Rugge, 2001). Il parametro che misura quanti uccelli muoiono contro le torri è espresso in "collisioni/torre/anno", perchè è ricavato dal numero di carcasse di uccelli rinvenuti morti ai piedi degli aerogeneratori. La mortalità dovuta alla collisione con gli aereogeneratori varia nelle diverse aree studiate ed è compreso in genere tra 0,19 e 4,45 uccelli/aerogeneratore/anno (Erickson et alii, 2000; Erikson, 2001; Johnson et alii, 2000a; Johnson et alii, 2001; Thelander e Rugge, 2001). Tuttavia, sono stati rilevati anche valori di 895 uccelli/aerogeneratore/anno (Benner et alii, 1993) e siti in cui non è stato riscontrato nessun uccello morto (Demastes e Trainer, 2000; Kerlinger, 2000; Janss et alii, 2001).

        E’ evidente che la misurazione di questo parametro dà valori approssimati per difetto in quanto non tutte le carcasse vengono ritrovate perchè alcune possono essere spostate o divorate da altri animali.

        Altri dati significativi, riguardanti l’impatto sull’avifauna delle centrali eoliche, provengono da una zona, più simile sotto l’aspetto ambientale, come la Spagna. Un rapporto del 2001, commissionato dalle autorità spagnole ad un esperto (Dr. Lekuona, www.iberica2000.org), evidenzia i seguenti valori di mortalità (collisione/torre/anno) riscontrati in 5 diversi impianti eolici:

  • Salajones (33 torri): 35,05 collisioni/torre/anno
  • Izco (75 torri): 25,72 collisioni/torre/anno
  • Alaiz (75 torri): 3,56 collisioni/torre/anno
  • Guerinda (145 torri): 8,47 collisioni/torre/anno
  • El Perdòn (40 torri): 64,26 collisioni/torre/anno

        Da questi dati si ricava che in un anno nei 5 impanti considerati perdono la vita almeno 7.250 uccelli.

        Significativi sono i dati preliminari riferiti agli anni 1997-99 di studio ancora in corso (Janss et alii, 2001), in quanto è uno dei pochi esempi in cui il monitoraggio è iniziato prima della costruzione dell’impianto eolico e offre pertanto un quadro pre e post costruzione del parco eolico. Questo studio evidenzia i cambiamenti nell’uso dello spazio e nella densità dei nidificanti per sei specie di rapaci: Gheppio (Falco tinnunculus), Astore (Accipiter gentilis), Biancone (Circaeuts gallicus), Pellegrino (Falco peregrinus) e Aquila di Bonelli (Hieraaetus fasciatus). Delle sei specie di rapaci diurni nidificanti, tre sono praticamente scomparse dall’area di studio dopo la costruzione del parco eolico, il Gheppio pur evitando l’area, mantiene solo all’esterno dell’impianto una normale densità.

        Per quanto riguarda la perdita di habitat e gli effetti sulla densità delle specie, si riportano alcuni valori. E’ stato calcolato che gli impatti indiretti determinano, una riduzione della densità di alcune specie di uccelli, fino ad una distanza di 100-500 metri, nell’area circostante gli aerogeneratori, (Meek et alii, 1993; Leddy et alii, 1999; Johnson et alii, 2000), e altri autori (Winkelman, 1995) hanno rilevato effetti di disturbo fino a 800 m ed una riduzione degli uccelli presenti in migrazione o in svernamento. Relativamente all’Italia, Magrini (2003) ha riportato come nelle aree dove sono presenti impianti eolici, è stata osservata una diminuzione di uccelli fino al 95% per un’ampiezza fino a circa 500 m dalle torri.

        EBN Italia, come associazione, prendendo atto che la costruzione di nuovi impianti eolici è stata fatta o è in progettazione in aree a grande valenza ecologica e naturale, con la presenza di importanti popolazioni di rapaci, esprime forte preoccupazione al riguardo e ritiene indispensabile che la scelta di un sito per la costruzione di un impianto eolico sia subordinata attentamente, come da legislatura vigente, all’esecuzione di:

        VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA). Con D.P.C.M. del 3/9/1999 ("atto di indirizzo e coordinamento", gli "impianti industriali per la produzione di energia mediante lo sfruttamento del vento" (art. 2, lett. e) sono stati inseriti tra quelli dell’Allegato B al DPR 12/4/1996 qualora si tratti di Parchi naturali, Aree protette naturali regionali o nazionali,

        o di VALUTAZIONE D’INCIDENZA". Gli impianti eolici devono essere sottoposti ad una "Valutazione d’Incidenza", qualora interessino aree individuate come SIC "siti di importanza comunitaria" (in attuazione della Direttiva 92/43/CEE) allo scopo di individuare preventivamente i principali effetti che l’intervento potrebbe avere nei confronti del Sito, in relazione alle finalità precipue di conservazione,

        e nel contempo, chiede che la progettazione di nuovi impianti, sia esclusa da tutte le IBA (Important Bird Area; Aree importanti per l’Avifauna) e attentamente valutata da un pool di consulenti faunistici per le aree anche contigue o limitrofe (entro un raggio di 50 km) da parchi naturali, aree protette regionali o nazionali o SIC.



Bibliografia, testi consultati e consigliati per approfondimenti

  • Allavena, A.; Panella, M.. 2003. Le centrali eoliche: un pericolo per il paesaggio e gli uccelli rapaci. Avocetta 27:144.
  • Anderson R., Morrison M., Sinclair D., Strickland D., 1999 - Studying wind energy/bird interactions: a guidance document. Prepared for the Avian Subcommittee and National Wind Coordinating Committee. 86 pp.
  • Anderson R.L., Tom J., Neumann N., Noone J., Maul D., 1996 - Avian risk assessment methodology. Prooceedings of National Avian Wind Power Planning Meeting II, Palm Springs, California 1995. Pp. 152.
  • Benner J. H. B., Berkhuizen J. C., de Graaff R. J., Postma A. D., 1993 - Impact of the wind turbines on birdlife. Final report n° 9247. Consultants on Energy and the Enviroment. Rotterdam, The Netherlands.
  • BioSystems Analysis, Inc. 1990. Wind turbine effects on the activities, habitat, and death rate of birds. Prepared for Almeda, Contra Costa Counties, California. 2 pp. (Abstract). Area di Studio: California; USA.
  • Brown W.M., Drewien R.C., 1995 - Evaluation of two power line markers to reduce crane and waterfowl collision mortality. Wildl. Soc. Bull. 23: 217-227.
  • Campedelli T., Tellini Florenzano G., 2002 "Indagine bibliografica sull’impatto dei parchi eolici sull’avifauna" — Centro Ornitologico Toscano.
  • Commissione delle Comunità Europee, 2000 "Comunicazione della Commissione sul principio di precauzione" COM (2000), Bruxelles.
  • Commissione Europea, 2000 — "Guida all’interpretazione dell’art. 6 della Direttiva 92/43/CEE". Commissione europea, 2000.
  • Commissione Europea, 2002 — Valutazione di piani e progetti aventi un’incidenza significativa su siti della rete Natura 2000. Guida metodologica alle disposizioni dell’articolo 6, paragrafi 3 e 4 della Direttiva 92/43/CEE". Commissione europea, 2002.
  • Council of Europe, 2003 - Draft Recommendation on minimising adverse effects of wind power generation on birds. Strasbourg, 22 September 2003. ( T-PVS (2003) 11)
  • Curry R.C., Kerlinger P., 2000 - Avian Mitigation Plan: Kenetech Model Wind Turbines, Altamont Pass WRA, California. Proceedings National Avain-Wind Power Planning Meeting III. San Diego, California, 1998. Pp. 18-28.
  • Demastes J.W., Trainer J.M., 2000 - Avian risk, fatality, and disturbance at the IDWGP Wind Farm, Algona, Iowa. Final Report submitted by University of Northern Iowa, Cedar Falls, IA. 21 pp.
  • Dirksen, S.J., Spaans, A.L. and Van der Winden, J. 1998. Nocturnal collision risk of birds with wind turbines in tidal and semi-offshore areas. In Wind Energy and Landascape. Proceedings of the International Workshop on Wind energy and Landascape. Pp. 98 108. Edited by Ratto, C. F. and solari, G. Balkema, Rotterdam, The Netherlands.
  • ENEA, "Energia eolica: aspetti tecnici, ambientali e socio-economici", edito da ENEA Unità Comunicazione e Informazione, 2000.
  • Enel Green Power: Rapporto con l’ambiente, in: http://enelgreenpower.enel.it/it/energia/eolico/rapp_ambiente.html
  • Enel Green Power: Tecnologia, in: http://enelgreenpower.enel.it/it/energia/eolico/tecnologia.html
  • Erickson W.P., Johnson G.D., Strickland M.D., Kronner K., 2000 - Avian and bat mortality associated with the Vansycle Wind Project, Umatilla County, Oregon: 1999 study year. Technical report prepared by WEST, Inc. for Umatilla County Department of Resource Services and Development, Pendleton, Oregon. 21 pp.
  • Erickson, W.P., M.D. Strickland, G.D. Johnson, and J.W. Kern. 2000. Examples of statistical methods to assess risk of impacts to birds from windplants. Proceedings of the National Avian-Wind Power Planning Meeting III. National Wind Coordinating Committee, c/o RESOLVE, Inc., Washington
  • Erickson W.P., Johnson G.D., Strickland M.D., Young D.P. Jr., Sernka K.J., Good R.E., 2001 - Avian collision with wind turbines: a summary of existing studies and comparisons to other sources of avian collision mortality in the United States. National Wind Coordinating Committee.
  • Forconi P., Fusari M., 2002 "Analisi dell’impatto degli impianti eolici sulla fauna e criteri di mitigazione", Convegno "L’eco-compatibilità delle centrali eoliche nell’Appennino umbro-marchigiano" — Centro Studi Eolici — Fossato di Vico (PG) 22 marzo 2002.
  • Forconi P., Fusari M., 2003 "Linee guida per minimizzare l’impatto degli impianti eolici sui rapaci" Atti I Convegno Italiano Rapaci Diurni e Notturni. Preganziol (TV). Avocetta N; 1, Vol. 27.
  • Gariboldi A., Rizzi V, Casale F., 2000 "Aree Importanti per l’Avifauna in Italia" LIPU-BirdLife.
  • Giunta Regionale della Regione Basilicata 2002 — Delibera 24 giugno 2002 n. 1138 — "Atto di indirizzo per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti eolici".
  • Giunta Regionale della Regione Campania 2001 — Deliberazione 15 novembre 2001 n. 6148 — "Approvazione delle procedure ed indirizzi per l’installazione di impianti eolici sul territorio della Regione Campania".
  • Giunta Regionale della Regione Liguria 2002 — Delibera 5 settembre 2002 n. 966 — "Criteri per l’elaborazione della relazione di verifica/screening di cui all’art. 10 della L.R. 38/98 per impianti eolici".
  • Giunta Regionale della Regione Marche 2002 — Deliberazione 16 luglio 2002 n. 1324 — "Procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA): Impianti industriali per la produzione di energia mediante lo sfruttamento del vento. Criteri ed indirizzi per la loro valutazione".
  • Giunta Regionale della Regione Toscana - Bozza di lavoro ultima versione aprile 2003 — "Linee guida per la valutazione dell’impatto ambientale degli impianti eolici"
  • Henning, N.; Thomas, K.C.; Ib, C.; Ib, K.P., 2000. Effects on birds of an offshore wind park at Horns Rev: environmental impact assessment. Ministry of enviroment and energy national environmental research institute.
  • Hodos W., Potocki A., Storm T. and Gafney M., 2000 "Reduction of Motion Smear to reduce avian collision with Wind Turbines" - Proceedings of national Avian — Wind Power Planning Meeting IV. May 16-17 2000, Carmel, Califonia.
  • Howell J.A., Di Donato J.E., 1991 - Assessment of avian use and mortality related to wind turbine operations, Altamont Pass, Alameda and Contra Costa Counties, California. Final Report. Pp. 168.
  • Hunt W-. G., R. E. Jackman, T. L. Brown, D. E. Driscoll, and L. Culp. J. G. Gilardi 1995. A pilot golden eagle population study in the Altamont Pass Wind Resource Area, California. Report to National Renewable Energy Laboratory, Subcontract No. XCG-4-14200 to the Predatory Bird Research Group, University of California, Santa Cruz, California.
  • Janss G., 2000 - Bird behavior in and near a Wind Farm at Tarifa, Spain: Management Considerations. Proceedings National Avain-Wind Power Planning Meeting III. San Diego, California, 1998. Pp. 110-114 .
  • Janss G., Lazo A., Baqués J.M., Ferrer M., 2001 - Some evidence of changes in use of space by raptors as a result of the construction of a wind farm. 4th Eurasian Congress on Raptors. Seville. Pp. 94.
  • Johnson J.D., Erickson W.P., Strickland M.D., Shepherd M.F., Shepherd D.A., 2000a - Avian monitoring studies at the Buffalo Ridge, Minnesota Wind Resource Area: results of a 4-year study. Final report for Northern States Power Company. 262 pp.
  • Johnson J.D., Young D.P. Jr., Erickson W.P., Derby C.E., Strickland M.D., Good R.E., 2000b - Wildlife monitoring studies. SeaWest Windpower Project, Carbon County, Wyoming 1995-1999. Final Report prepared by WEST, Inc. for SeaWest Energy Corporation and Bureau of Land Management. 195 pp.
  • Johnson J.D., Young D.P. Jr., Erickson W.P., Strickland M.D., Good R.E., Becker P., 2001 - Avian and bat mortality associated with the initial phase of the Foote Creek Rim Windpower Project, Carbon County, Wyoming: November 3, 1998-October 31, 2000. Tech. Report prepared by WEST, Inc. for SeaWest Energy Corporation and Bureau of Land Management. 32 pp.
  • Kerlinger P., 2000 - An Assessment of the Impacts of Green Mountain Power Corporation's Searsburg, Vermont, Wind Power Facility on Breeding and Migrating Birds. Proceedings National Avain-Wind Power Planning Meeting III. San Diego, California, 1998. Pp. 90-96.
  • Langston R.H.W., Pullan J.D., (2002) Windfarms and birds: analysis of the effects of windfarms on birds, and guidance on environmental assesment criteria and site selection issues. BirdLife report.
  • Leddy K. L., K. F. Higgins, and D. E. Naugle 1997. Effects of Wind Turbines on Upland
  • Leddy K.L., Higgins K.F., Naugle D.E., 1999 - Effects of wind turbines on upland nesting birds in Conservation Reserve Program grasslands. Wilson Bull. 111(1): pp. 100-104.
  • McCrary M. D., R. L. McKernan, W. D. Wagner, R. W. Schreiber. 1983. Nocturnal avian migration assessment of the San Gorgonio wind resource study area, spring 1982. Prepared for Southern California Edison Company, Research and Development, Rosemead, California. Prepared through the Los Angeles County Natural History Museum Foundation, Section of Ornithology, Los Angeles. 121 pp.
  • Magrini, M.; 2003. Considerazioni sul possibile impatto degli impianti eolici sulle popolazioni di rapaci dell’Appennino umbro-marchigiano. Avocetta 27:145.
  • Martì R.M., Barrios L., 1995 — Effects of wind turbine power plants on the avifauna in the campo de Gibraltar region. Sociedad Espanola de Ornitologia.
  • Meek E.R., Ribbans J.B., Christer W.G., Davy P.R., Higginson I., 1993 - The effects of aero-generators on moorland bird populations in the Orkney Islands, Scotland. Bird Study 40: 140-143.
  • Nesting Birds in Conservation reserve program Grasslands. Wilson Bulletin 111 (1) 100-104 pp.
  • Orloff S., Flannery A., 1992 - Wind turbine effects on avian activity, habitat use and mortality in Altamont Pass and Solano County Wind Resource Area. California Energy Commission.
  • Orloff S., Flannery A., 1996 - A continued examination of avian mortality in the Altamont Pass Wind Resource Area. California Energy Commission. Pp. 52.
  • Predatory Bird Research Group — University of California. 2002 — Pier Program Final Report — "Golden Eagles in a perilous landscape: predicting the effects of mitigation for wind turbine blade-strake"
  • Smallwood K. S., L. Rugge, S. Hoover, M.L. Morrison, and C. G. Thelander. Intra- and Inter-Turbine String Comparison of Fatalities to Animal Burrow Densities at Altamont Pass. of national Avian-Wind Power Planning Meeting IV. May 16-17, 2000, Carmel, California Prepared for the avian subcommittee of the National wind Coordination Committee by RESOLVE, Inc., Washington, D.C. pp 23-37.
  • Strickland M.D., Joung D.P.jr., Johnson G.D., Derby C.E., Erickson W.P., Kern J.W., 2000 - Wildlife Monitoring Studies for the SeaWest Wind Power Development, Carbon County, Wyoming. Proceedings National Avain-Wind Power Planning Meeting III. San Diego, California, 1998. Pp. 55-63.
  • Thelander C.G., Rugge L., 2001 - Examining relationships between bird risk behaviors and fatalities at the Altamont Wind Resource Area: a second year's progress report. Proceedings of the National Avian-Wind Power Planning Meeting IV. Carmel, California, 2000. Pp. 5-14
  • Winkelman J.E., 1994 "Bird/wind turbine investigations in Europe" - Proceedings of national Avian — Wind Power Planning Meeting. Jul 20-21 1994, Lakewood, Colorado.
  • Winkelman J.E., 1995 - Bird/wind turbine investigations in Europe. Proceedings National Avain-Wind Power Planning Meeting. Denver, Colorado 1994. Pp. 110-140.
  • WWF - Garanzie procedurali. In: http://www.wwf.it/lavoro/impiantieolici.
  • Centro de Investigaciones y Promoción de Iniciativas para Conocer y Proteger la Naturaleza: www.iberica2000.org

  • BACK

    2004, Quaderni di birdwatching

    Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.