Quaderni di birdwatching Anno VII - volume 13 - aprile 2005

Recensioni
Titolo
di Maurizio Sighele





     IL SECONDO VOLUME E' USCITO, possiamo star tranquilli... Senza esagerare, dopo l'esperienza precedente di Aves (Fauna d'Italia) che oltre il primo volume non è andata, abbiam tutti guardato con curiosità questa nuova collana sull'ornitologia italiana, ma soprattutto abbiamo "incrociato le dita" perché potesse continuare e concludere.

     Ornitologia Italiana Vol. 2 tratta i Galliformi, i Gruiformi e i Caradriformi con l'esclusione di gabbiani e sterne. Con la prossima uscita (prevista per l'autunno 2005) si concluderà la trattazione dei Non-Passeriformi; sono già state programmate le prossime uscite: un volume ogni autunno, per un totale di cinque.

     La trattazione di ogni specie ricalca, per forza di cose, quanto era stato fatto nel primo volume: troviamo dati biometrici, distribuzione, stime, habitat, migrazione, svernamento, riproduzione, presenze degli accidentali. Molti i grafici e le cartine per mostrare distribuzioni, trend. I disegni di Silvia Gandini questa volta sono anche a colori. Le foto sono di buona qualità.

     Per quanto riguarda la tassonomia, Brichetti e Fracasso si sono adeguati alla nomenclatura e ai consigli dell'AERC adottati anche per la check-list italiana di CISO COI. A tal proposito, in appendice si ricordano le variazioni nella tassonomia da apportare alle specie trattate nel primo volume. Un file, che contiene queste variazioni tassonomiche e l'errata corrige dei primi due volumi, è scaricabile sul sito aves.it.

     Il CD audio allegato? E' lo stesso del primo volume, cioè con 99 specie di Non Passeriformi e sarà lo stesso anche per il terzo volume. Quarto e quinto volume allegheranno, invece, due diversi CD di Passeriformi.

     In appendice troviamo anche la prosecuzione della check-list italiana old fashion, con le classiche descrizioni fenologiche, per gli amanti dell'M reg, B, dell'SB o dell'A-3. Che si intende con "prosecuzione"? L'elencazione delle specie ricalca quelle trattate nel volume, per cui consiste nella lista delle specie italiane dai Tetraonidi agli Scolopacidi, mentre nel primo volume troviamo quella dai Gavidi ai Falconidi (con la precedente sistematica si partiva dai Gaviformi, oggi dagli Anseriformi).

     Un libro da comprare? Certo, rappresenta un riassunto enorme di informazioni, ragionevolmente aggiornate, sull'ornitologia italiana.


BACK

2005, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.