Quaderni di birdwatching Anno VII - volume 14 - ottobre 2005

Recensioni
Titolo
di Luciano Ruggieri

     IL LETTORE NON VENGA INGANNATO dal titolo molto vago: si tratta di una guida al subcontinente indiano, che copre dall'Afghanistan al Myanmar (Birmania) compresi Sri Lanka, Isole Andamane, Maldive, Nicobar e Chagos arcipelago. La guida è suddivisa in due volumi. Il primo, di 378 pagine, è una guida da campo completamente illustrata a colori da 12 differenti disegnatori (tra questi Ian Lewington, John Schmitt e Bill Zetterström), il secondo volume, di 683 pagine, prende in considerazione note sull'identificazione, dimensioni, distribuzione geografica, abitudini e vocalizzazioni di oltre 1400 specie.

     Si tratta di un'opera moderna, che riconsidera completamente la check list del subcontinente indiano aggiungendo 12 specie all'ultima guida pubblicata (Grimmett et al. 1999) grazie all'inserimento di 2 specie completamente nuove per la scienza e alla rivalutazione tassonomica di molte altre. Questa valutazione ha portato a trattare ben 1441 specie, di cui 1298 di presenza regolare nella regione considerata e 58 accidentali, e a distinguere 85 specie ipotetiche la cui presenza meriterebbe ulteriori indagini (tra queste, il lettore italiano troverà Tarabusino, Falco della regina, Aquila anatraia minore, Sparviere levantino etc). 20 sono invece le specie escluse dalla trattazione sulla base di dati considerati dagli autori, incontrovertibili.

     Le tavole non risultano troppo affollate, con non più di 10 specie differenti illustrate assieme. La qualità dei colori è molto buona come in tutte le guide pubblicate dalla Lynx.

     E' innegabile che come guida da campo da portare in viaggio, i due volumi (di dimensione 16x24 cm) sono una soluzione assolutamente impraticabile, visto che pesano insieme circa 1,5 kg. Per un visitor birder riporre nello zaino il solo primo volume è una soluzione del tutto accettabile perchè oltre alla parte iconografica, vi sono le cartine di distribuzione e una descrizione molto succinta (dalle 5 alle 10 righe al massimo) delle specie illustrate. Tuttavia, lasciare il secondo volume a casa, può essere un errore: e se mi trovo di fronte ad un Wren Babbler o ad un Bush Warbler di più difficile identificazione? E' solo tramite la più completa descrizione del piumaggio e del canto (a volte completa di sonogramma) presenti sul secondo volume che posso cercare di raggiungere una corretta identificazione.

     La guida è dedicata a Dillon Ripley, l'ornitologo americano che dedicò una vita alla esplorazione ornitologica dell'India e che per primo ispirò il progetto di una guida di questo tipo. Se andate in India, questa è la guida da comprare!






BACK

2005, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.