Quaderni di birdwatching Anno VII - volume 14 - ottobre 2005

Recensioni
Titolo
di Maurizio Sighele





     LA PRIMA COSA CHE MI SALTA ALLA MENTE pensando a questo libro è "completo", la seconda "di facile lettura". Queste mie conclusioni possono essere già intuite scorrendo l'indice: si parla di sistematica così come di mitologia, di habitat come di nidi artificiali, di riproduzione e di dieta così come di centri di recupero, di distribuzione come di playback, ecc...

     Un appassionato di civette quindi trova di tutto, ma lo può leggere sia lo studioso che il curioso che incontra qui un linguaggio semplice e comprensibile a tutti.

     E' adatto a un birdwatcher perché vengono trattate le differenze tra alcune sottospecie, il riconoscimento dell'età di un pullus e la distinzione giovane/adulto, l'uso del playback, gli habitat preferiti. E' rivolto anche al curioso naturalista che legge di strategia di caccia o l'ABC per leggere le borre o come costruire un nido artificiale o come attuare un pronto soccorso. E' adatto a chi si occupa di ambiente e al rilevatore perché si parla di gestione e conservazione, di tecniche di rilevamento (e come detto di playback).

     Marco Mastrorilli è noto nell'ambiente ornitologico italiano per gli studi e le ricerche sugli Strigiformi, in particolare sul Gufo di palude e, appunto, sulla Civetta, che studia da oltre un decennio. Come è noto ai lettori di Quaderni di birdwatching, l'autore è fondatore del Gruppo Italiano Civette. Da chi aspettarsi quindi un libro sulla Civetta così stimolante, poliedrico e... completo?


BACK

2005, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.