Quaderni di birdwatching Anno VII - volume 14 - ottobre 2005

Recensioni
Titolo
di Andrea Tarozzi




     LIBRO MOLTO SIMILE, come struttura, a quello degli uccelli marini di cui si parla in questo stesso Quaderni di birdwatching; la casa editrice è sempre la britannica New Holland. La mia copia presenta una copertina rigida, il formato è 280 x 215 mm, carta di ottima qualità, indicata per le 723 foto incluse. La formula è sempre quella del testo a sinistra e delle foto nella pagina opposta, a destra. Relativamente ai contenuti, gli autori del volume con "Rare Birds" hanno inteso in particolare modo gli accidentali in Europa, includendo poi anche alcune specie "regolari" ma molto localizzate (es. anatre islandesi, Girfalco, Falco della regina, Uria di Brunnich, etc), per un totale di 284 specie.

     I testi sono utili alla distinzione delle specie trattate ed includono anche brevi paragrafi su voce, habitat e distribuzione, compresi i numeri di avvistamenti per singolo stato europeo (i dati ovviamente sono ormai piuttosto superati); le cartine non sono riportate.

     Le foto sono notevoli in quanto di solito di buona qualità e relative proprio a singoli individui accidentali o comunque irregolari dove fotografati, spesso peraltro "beccati" in U.K. da uno dei numerosi appassionati (ogni immagine è corredata dalla descrizione del luogo e giorno di scatto). Gli autori delle foto sono comunque parecchi, fra cui alcuni italiani che terrò anonimi per lasciare la scoperta a chi acquisterà il libro... Foto più memorabile: Piro piro codalunga (immagino non aufugo!) che becchetta dalla mano di un twitcher, Isola di Scilly, X/1983!

     Anche in questo caso direi di fornire qualche dato "casuale" per avere un'idea dei contenuti: Ardeidi (aironi, etc.) 7 specie, Laridi (gabbiani e sterne) 17, Phylloscopus (luì, etc.) 7; "thrushes" (tordi etc.) 12, Emberiza (zigoli) 8.

     Per quanto riguarda i due autori: Dominic Mitchell è coinvolto in prima persona nella mailing list "WestPalBirds", nella rivista "Birdwatch" ed è autore di diversi libri sull'argomento, mentre Steve Young si occupa soprattutto di fotografia.


BACK

2005, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.