Quaderni di birdwatching Anno VII - volume 14 - ottobre 2005

Recensioni
Titolo
di Andrea Tarozzi








dal sito web dell'editore:
indice
le prime tre pagine
tre fotografie

     L' HO COMPRATO dopo poche esitazioni, nonostante il prezzo di (ben) 32,8 Euro. Si tratta del primo libro, a quanto mi risulta, scritto unicamente dal "nostro" Andrea Corso, autore comunque di innumerevoli pubblicazioni ed articoli, ovviamente in ambito ornitologico. Il giovane (ha 30 anni!) autore siciliano è ben conosciuto ai membri di EBN Italia e non mi dilungo sulle sue notevoli attività nel corso degli anni. Bene, stavolta siamo appunto di fronte a un libro vero e proprio, mirato sulla terra d'origine dell'autore. In questo senso l'idea è quella di partire da quanto riportato nel volume "The Birds of Sicily" di Iapichino & Massa (1989) per aggiungere tutti i dati utili emersi recentemente, oltre a numerosissime le rettifiche e precisazioni anche in relazione alle informazioni già pubblicate, in modo da produrre un lavoro il più aggiornato possibile sull'avifauna dell'isola siciliana. Da notare che nel lavoro del 1989 le specie riportate erano 363, mentre nel presente sono arrivate a 411.

     Relativamente ai contenuti, occorre chiarire che non si tratta di una guida all'identificazione, seppur limitata alla Sicilia, ma ad un testo scientifico che riporta nel modo più accurato possibile le informazioni disponibili sulla fenologia, migrazione, nidificazione e svernamento degli uccelli nell'isola, con eventuali indicazioni sulla tassonomia, piumaggi inusuali, inanellamenti e ricatture, osservazioni significative anche a livello nazionale.

     In questo senso la maggior parte delle foto riportate, inframmezzate al testo, in bianco e nero e relativamente piccole, hanno lo scopo di testimoniare alcune delle osservazioni più peculiari registrate in Sicilia. Nel testo sono anche collocati una manciata di disegni (B. Caula e L. Starnini) e schizzi di campo (A. Corso, H. Larsson, L. Jonsson). A fine libro sono poi collocate 16 pagine a colori, le uniche su carta "lucida", contenenti 29 fotografie (Piro piro macchiato, Gabbiano pontico, Canapino asiatico ed altre amenità similari!) oltre ad un singolo (purtroppo) disegno per H. Larsson (Coturnice siciliana), M. Preziosi (teste di Lanario giovane) e L. Starnini (Lanari). Dimenticavo, le pagine sono 323, per un formato di cm 15 x 24. È utile dare un'occhiata al sito web dell'editore (peraltro con altri libri naturalistici in repertorio, dove possiamo scaricare alcune pagine per avere un'idea migliore del libro, in particolare l'indice, le prime 3 pagine e tre delle foto a colori.

     Un libro certamente necessario a birdwatcher ed appassionati siciliani, così come a tutti colore che vogliono approfondire le conoscenze relative ad un'area tanto periferica quanto interessante per le presenze ornitiche, irregolari o meno che siano.


BACK

2005, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.