Quaderni di birdwatching anno VIII - volume 15 - aprile 2006

Associazione EBN Italia
Titolo
di Maurizio Sighele

 Convegno a Trezzo sull'Adda (MI), 25-26 febbraio 2006


Pierandrea Brichetti

        In occasione dei 10 anni di EBN Italia, l'associazione ha voluto festeggiare organizzando un convegno sul birdwatching. A Trezzo sull'Adda, in provincia di Milano, soci e non soci di EBN Italia si sono ritrovati ospitati e straordinariamente supportati per la logistica dal Gruppo WWF Italia Le Foppe.

        La prima delle due giornate, sabato 25 febbraio, aveva come tema Il birdwatching in Italia: passato, presente e prospettive future. Moderati da un chairman d'eccezione, Pierandrea Brichetti, direttore del CISO, si sono alternati a parlare esponenti di spicco dell'ornitologia italiana... e non, vista la presenza dell'ornitologo svizzero ticinese Roberto Lardelli, oltre a quelle di Alessandro Andreotti, Luca Baghino, Fabrizio Carbone, Claudio Celada e Armando Gariboldi, di Francesco Corrà per Swarovski Optik Italia e di Paolo Maria Politi, Luciano Ruggieri e Maurizio Sighele per EBN Italia.

        La mattina del 26 febbraio è stata invece dedicata al Birdwatching come scienza dell'osservazione, al riconoscimento, quindi, con grandi esperti nel campo dell'identificazione quali Ottavio Janni (Le prossime 10 specie accidentali che vedremo in Italia), Mattia Brambilla (Le Sterpazzoline in Italia), Igor Festari (I Luì accidentali) e Andrea Corso (La migrazione dei rapaci verso il Mediterraneo).

        Nel pomeriggio si è infine svolta l'assemblea dei soci, con l'approvazione del bilancio, la proposta per un "decalogo del birder perfetto" e un resoconto sui nodi, le voci locali della nostra associazione (qui il verbale).

        Ancora una volta il grazie di tutta l'associazione a Fabio Cologni e a tutto il Gruppo WWF di Trezzo sull'Adda per le capacità organizzative e la disponibilità dimostrate per questa occasione.

 Le interviste dei relatori convenuti a Trezzo sull'Adda

        I relatori convenuti al Convegno nella giornata di sabato 25 febbraio sono stati intervistati da Luciano Ruggieri. Grazie alle riprese di Riccardo Andreello, potete trovare su questo numero di Quaderni di birdwatching i filmati delle loro dichiarazioni.

cliccare sulla foto del relatore, filmati presenti solo sul CD ROM

GIUSEPPE BOGLIANI

Il birdwatching tra fruizione e conservazione

FRANCESCO MEZZATESTA

Quando del birdwatching ridevano tutti

ARMANDO GARIBOLDI

Comunicare il birdwatching

ALESSANDRO ANDREOTTI

La reintroduzione del Pollo sultano in Sicilia

CLAUDIO CELADA

Il monitoraggio delle IBA

LUCA BAGHINO

La tre giorni del Biancone

ROBERTO LARDELLI

Moonwatching

PAOLO MARIA POLITI

EBN Italia Feni Day 2005

FRANCESCO CORRÀ

Premio Vota l'oasi più bella

 Gli altri interventi a Trezzo sull'Adda

        Sabato sono intervenuti anche Luciano Ruggieri, che si è chiesto quale sia il futuro de birdwatching in Italia, Maurizio Sighele, che ha ricordato i primi 10 anni di attività di EBN Italia, Fabrizio Carbone, giornalista, che ha presentato un documetario sull'avifauna della taiga finlandese e Antonio Delle Monache, che ha chiuso la sessione con un audiovisivo sull'attività antibracconaggio in provincia di Brescia.


Igor Festari

        Domenica è stata la volta della sessione di identificazione. Mattia Brambilla ha illustrato la situazione delle sottospecie di Sterpazzolina in Italia. Tra cantillans, albistriata, inornata e moltonii non esiste uniformità di posizione tassonomica. Mattia ha presentato dati che indicano che il verso è il migliore mezzo per distinguere le diverse (sotto)specie. La moltonii è ritornata agli onori della comunità scientifica dopo anni di oblio, anche grazie alle segnalazioni di alcuni birders di EBN Italia.

        Ottavio Janni, considerando la fenologia di alcune specie, ha ipotizzato quali saranno le prossime 10 specie accidentali che potrebbero capitare in Italia. Tra le prime 5: Gambecchio di Bonaparte, Fischione americano, Gambecchio semipalmato, Luì verdastro, Averla mascherata.

        Igor Festari ha illustrato le differenze strutturali dei principali gruppi di luì accidentali, un gruppo di passeriformi molto vario e non di semplice identificazione, a meno di non avere in mente i caratteri più salienti.

        Andrea Corso ha parlato delle differenze tra giovani e adulti di alcuni rapaci che migrano attraverso il Mar Mediterraneo: Falco cuculo, Lodolaio e Falco della regina, Poiana codabianca e Poiana delle steppe, Gheppio e Grillaio.


BACK

2006, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.