Quaderni di birdwatching anno VIII - volume 16 - ottobre 2006

Recensioni
Titolo
di Maurizio Sighele




Il libro può essere acquistato inviando una email all'autore
Luciano Ruggieri
al costo di Euro 15,00 + 5,20 di spese postali

     GLI UCCELLI DEL MONTE BIANCO rappresenta il nuovo sforzo editoriale, in un brevissimo lasso di tempo, del nostro Presidente. Questa pubblicazione è senza dubbio quella per la quale ha dedicato maggiore passione, per quanto egli sia calamitato dalla Val d'Aosta e dal Monte Bianco raggiunti scappando da Torino ogni volta che ne ha avuto la possibilità, mescolando l'amore per gli uccelli a quello dei siti visitati.

     Questo libro, pubblicato col parziale contributo del Comune di Courmayeur, è soprattutto il resoconto di oltre 5000 osservazioni dell'autore in 6 anni (1994-1999) che, con poche altre segnalazioni di altri osservatori, ha permesso di realizzare un atlante dell'avifauna del Monte Bianco su una griglia IGM. Ogni tavoletta 1:25000 è stata divisa in 25 sezioni in modo da aumentare il dettaglio della distribuzione. A questi risultati sono stati aggiunti i dati bibliografici e altre osservazioni successive (dal 2000 al 2005).

     Sono state così registrate 184 specie, di cui 104 nidificanti. Per ognuna delle specie è stata prevista una trattazione diversificata a seconda se si tratti di uccello nidificante, svernante o migratore, regolare od occasionale, comune o scarso. Per le specie più comuni è stato inserito un grafico con l'andamento della popolazione negli anni o della fenologia durante l'anno, o la cartina di distribuzione della nidificazione e/o dello svernamento oppure ancora troviamo, ad esempio, gli indici chilometrici di abbondanza del fringuello o la distribuzione dei territori di caccia delle coppie di aquila reale.

     Questo libro è completo anche sotto altri aspetti. Non potevano mancare 4 escursioni, ossia 4 suggerimenti per il birdwatching. Ma molto interessante è pure tutta l'introduzione, dedicata alle variazioni della popolazione dell'avifauna del Monte Bianco nel corso del XX secolo collegate ai cambiamenti del territorio, che portano l'autore a suggerire aspetti di salvaguardia, soprattutto per la Val Ferret, che fa parte della rete IBA.

     Completano il quadro gli aspetti altitudinali e climatici, che per la conformazione dell'area oggetto di studio sono assolutamente di primaria importanza.

     Sui gusti grafici mi troverò sempre in disaccordo col Presidente, ma questo è un libro da acquistare, specie se avete occasione di visitare questo splendido estremo lembo di Italia del nord ovest.


BACK

2006, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.