Quaderni di birdwatching Anno VIII - volume 16 - ottobre 2006

Note dal campo
Titolo
di Lorenzo Vanni

Little Stints with yellow legs
In August 2004, some individuals of Little Stint (Calidris minuta) with bright yellow legs were found at Orti Bottagone (Tuscany, Central Italy). The occurrence of Least Sandpiper (Calidris minutilla) was ruled out. It was not possible to capture the birds in order to assess whether the unusual leg colour was due either to mud or to some chemicals, or to a genetic variation.


        IL 10 AGOSTO 2004, nelle vicinanze della Riserva Naturale Orti-Bottagone, ho potuto osservare un individuo adulto di Gambecchio comune (Calidris minuta) con zampe di colorazione giallo brillante. Nei giorni successivi, fino al 15 agosto, furono osservati contemporaneamente fino ad un massimo di 6 individui con le stesse caratteristiche di colorazione delle zampe e, a complicare ulteriormente la cosa, gli esemplari erano sia giovani che adulti.


doppio clic per far partire il filmato

        Cramp (1983) indica che la colorazione tipica delle zampe di questa specie è nera, riportando casi isolati di esemplari con zampe grigio-giallastre (ma non giallo acceso!) tra gli individui giovani e gli adulti in piena fase riproduttiva.

        Scartato, non senza qualche difficoltà, il pensiero che potesse trattarsi di un Gambecchio americano (Calidris minutilla), la prima ipotesi è stata che potesse trattarsi di un problema di decolorazione dovuta a sostanze chimiche oppure ad una colorazione dovuta a incrostazioni di fango giallo.

        Entrambe le ipotesi possono essere ragionevolmente scartate se si considera che la colorazione gialla era limitata esclusivamente alle zampe, senza interessare becco e piume del petto o del sottocoda, che avrebbero dovuto sporcarsi facilmente in entrambi i casi (ad esempio un caso emblematico di incrostazione con fango giallo è documentato su internet: sito web di Christian Kerihuel); infine, la presenza contemporanea di altri limicoli (compresi altri esemplari di Gambecchio comune) con zampe colorate normalmente contribuisce, a mio avviso, a rendere più improbabile questa ipotesi.

        La possibilità che potesse trattarsi di una singola covata è da scartare sia per le proporzioni giovani/adulti, sia per il fatto che gli adulti di questa specie iniziano a migrare qualche tempo prima dei giovani.

        Non essendo riusciti a catturare gli esemplari in questione, le ipotesi legate ad una colorazione/decolorazione delle zampe non possono essere completamente escluse, ma appare particolarmente interessante l'ipotesi che si potesse trattare di individui estremi appartenenti ad una popolazione in cui il colore giallo nelle zampe sia più brillante di quanto compaia normalmente per le popolazioni di transito regolare in Europa.


PICT
Gambecchio comune con zampe giallo brillante

PICT
Uno dei Gambecchi comuni con le zampe gialle (al centro)
e a destra un
Gambecchio nano



BACK

2006, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.