Quaderni di birdwatching anno VIII - volume 16 - ottobre 2006

Recensioni
Titolo
 di Ottavio Janni





Per acquistare:
SOUND APPROACH

     THE SOUND APPROACH TO BIRDING, un libro con 2 CD, si scosta parecchio dal 'tipico' libro di uccelli. In effetti non è una guida di identificazione, né una monografia su un particolare gruppo di specie, e nemmeno un trattato sul comportamento o l'ecologia. é invece un'introduzione al mondo dei suoni - canti e versi, ma non solo - degli uccelli, ed in particolare di come una migliore conoscenza di questi suoni può aiutare i birdwatcher a capire meglio gli uccelli che stanno osservando.

     Il libro inizia con una breve introduzione su alcuni dei concetti di base per capire e descrivere i canti ed i versi (tonalità, frequenza, ritmo, ecc.) e per poterli interpretare grazie ai sonogrammi. I capitoli seguenti invece passano in rassegna tantissimi altri aspetti delle vocalizzazioni degli uccelli, dalle differenze di sesso, età, e stagione, al modo in cui le condizioni acustiche possono influenzare le nostre interpretazioni di queste vocalizzazioni, all'importanza che i canti ed i versi hanno nella tassonomia, ed altri ancora. Il tutto è scritto in uno stile molto discorsivo, informale, con grande senso dell'umorismo e passione per l'argomento, e condito con diversi bellissimi disegni di Killian Mullarney: è quindi proprio un piacere leggerlo!

     Grazie ai due CD, il piacere si estende anche all'ascolto. Le 200 e passa tracce sono usate per illustrare gli esempi fatti nel testo, e sono una vera e propria miniera di informazione. Ce n'è per tutti i gusti, da chi vuole imparare di più sugli uccelli comuni - come le differenze tra i versi dei Luì piccoli giovani e adulti, o il modo in cui il canto del Usignolo cambia a secondo della stagione - a chi invece è cacciatore di rarità - come il confronto tra i versi di Calandro, Calandro maggiore, e Calandro di Blyth, oppure Canapino asiatico e Canapino di Sykes, o ancora tra Saltimpalo e Saltimpalo siberiano - oppure a chi si interessa di comportamenti canori - come gli esempi di imitazioni fatte da Storni, Capinere, Cannaiole comuni, e Cannaiole verdognole.

     Per molte delle tracce, tutte di altissima qualità e con informazione su luogo, data, ora, ed altre specie udibili nello sfondo, il piacere dell'ascolto è puramente estetico: i versi e canti del Trombettiere sono semplicemente incredibili, e per pura e semplice bellezza è difficile battere la traccia del canto dell'Allocco degli Urali che echeggia in una silenziosa foresta svedese.

     In termini pratici, quanto può essere utile questo libro per il birdwatcher italiano? In realtà, l'argomento trattato è così ampio e complesso che ognuno dei capitoli di The Sound Approach meriterebbe un lungo e dettagliato volume. Questo libro è quindi un punto di partenza, un modo per cominciare a capire meglio il mondo dei suoni degli uccelli, e per affinare gli strumenti necessari per identificarli e interpretarli. La grande passione nel trattare l'argomento, e il modo accattivante di presentarlo, sono i punti di forza di questo libro, che secondo me è uno dei più originali ed interessanti libri di uccelli usciti negli ultimi anni.


BACK

2006, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.