Quaderni di birdwatching anno IX - volume 17 - aprile 2007

Associazione EBN Italia
Titolo
di Stefano Pirola

        UN "ALTRO" NODO IN LOMBARDIA. Si potrebbe obiettare che già siamo in pochi e che "dividendosi" si rischierebbe di disperdere le poche energie disponibili in mille rivoli... Eppure ci abbiamo creduto e, a quasi un anno dalla nascita, ci crediamo ancora di più in questo nodo a cui abbiam dato il nome di Menacò (Torcicollo).


il logo del nodo Menacò
ideato da
Donatella Lampugnani

        Perché un nodo provinciale? Non certo perché siamo megalomani, ma perché Brescia è una provincia difficile. I cacciatori bresciani sono più di trentamila e sono famigerati in tutta Italia. E' terra dove la caccia, il bracconaggio e l'abuso del territorio, fanno parte di quelle che qui sono considerate tradizioni e cultura.

        Non c'è persona, di qualunque ceto sociale o livello culturale, che non abbia decantato la bontà dello spiedo, che se poi è fatto non solo con le allodole, ma anche con gli uccellini a "becco fino", è una delizia tale da avvallare archetti, reti e qualunque altra barbarie.

        Ma la provincia di Brescia, per fortuna, non è solo questo. E' una provincia con una varietà di ambienti vastissima, ricca di montagne e valli vissute, dove gli alpeggi sono ben tenuti e dove esistono ancora boschi e foreste integre. Dove ci sono laghi e colline, purtroppo solo in parte, ancora intatti. Dove la biodiversità non è del tutto persa.

        E' una provincia dove, grazie anche all'attività "storica" del Gruppo Ricerche Avifauna (GRA), un gruppo di appassionati dell'ambiente e degli uccelli, molti di EBN Italia, hanno deciso di "mettere a disposizione" il proprio binocolo e la propria conoscenza del territorio, per stanare e fare crescere nuovi birdwatcher. Per contribuire, sia pure in maniera infinitesimale, a creare un circolo virtuoso; per fare vedere che la natura può essere amata anche senza fucile in mano.


Val d'Arnò - foto di Stefania Capelli

        Abbiamo così organizzato lo scorso autunno, per la prima volta, un corso di birdwatching presso il grande auditorium del Museo di Scienze Naturali del Comune di Brescia. Ci aspettavamo non più di una quindicina di persone, anche in virtù del fatto che abbiamo avuto qualche difficoltà nel veicolare l'iniziativa, ma alla fine eravamo quasi quaranta. Tanto che, per la gita di fine corso, splendidamente riuscita grazie agli amici modenesi, alla Tomina, abbiamo noleggiato un pullman granturismo.

        Una esperienza decisamente riuscita. Una esperienza che ci ha fatto trovare nuovi appassionati che ci sono rimasti "vicini" e ormai fanno parte integrante delle nostre uscite. Tanto che l'apporto dei nuovi arrivati, è stato molto utile anche durante l'ultimo censimento degli svernanti, cosa che ci ha permesso di formare più gruppi del solito.

        Una mailing list già rodata ci aiuta poi a di condividere osservazioni e di proporre iniziative e gite, l'ultima delle quali in Val d'Arnò, in Trentino, al confine con la nostra provincia, alla vana ricerca, in mezzo alla neve, della civetta nana. Una buona scusa per organizzare insieme una nuova uscita...

        Grazie al contributo di Marco Guerrini che ha curato la realizzazione del sito, a Donatella Lampugnani che ha disegnato il logo, oltre che alla collaborazione degli altri amici di EBN Italia, ci siamo anche dati un look professionale(!) che speriamo sia di buon auspicio per il futuro del nodo...

        Noi siamo piccoli, ma cresceremo...


Gita alla Tomina (MO) del corso di birdwatching - foto di Fausta Lui

referente Nodo Brescia:
Stefano Pirola

sito web:
menaco.org

mailing list:
Lista GRA


BACK

2007, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.