Quaderni di birdwatching anno IX - volume 18 - ottobre 2007

Associazione EBN Italia
Titolo
di Luciano Ruggieri

        SE FINO A POCHI ANNI FA quando si faceva birdwatching era comune sentirsi chiedere "Cos'è che filmate?" o "State guardando le stelle?", possiamo finalmente dire che queste amene scenette sono ormai cosa quasi del tutto passata. Guardare uccelli in natura è riconosciuta come una attività all'aperto come altre, e non è insolito fare dei proseliti per strada o suscitare la curiosità dei passanti che vogliono però (ormai) sapere che tipo di uccello e non (fortunatamente) quale stella si sta osservando in pieno giorno!

        Da qui a considerare il birdwatching un hobby di massa ce ne corre, ma noi di EBN Italia vogliamo essere ottimisti e crediamo che tutto questo un giorno possa (anche) essere realtà. Pertanto crediamo che come ogni attività che si rispetti, anche il birdwatching debba darsi un'etica e un codice di comportamento.

        In occasione dell'Assemblea dei soci di Trieste è stato approvato un decalogo del birdwatcher che ora presentiamo all'attenzione di tutti affinchè possa essere considerato punto di riferimento per tutti, soci e non.

img
foto di Andrea Nicoli


1) L'incolumità degli uccelli è prioritaria

Durante le soste migratorie o in stagione di caccia, inseguire l'avifauna e determinarne il frequente involo può affaticarla e aumentarne il rischio di predazione e di abbattimento.


2) Osserva gli uccelli a debita distanza

Il birdwatcher si identifica nell'usare un binocolo o un cannocchiale. Questo evita di dover ridurre la distanza di osservazione da un uccello selvatico. Non usare canti registrati (playback) o altri metodi per attirare gli uccelli durante il periodo riproduttivo e in tutti quei casi in cui questo può causare un disturbo ripetuto. Fotografare gli uccelli non è prioritario per un birdwatcher: se è possibile senza far involare l'uccello può essere un'utile documentazione, altrimenti desisti e permetti ad altri di vedere quello che hai già visto tu.


3) Non avvicinarti ai nidi o alle colonie in nidificazione

Mai avvicinarsi a un nido per toccare o fotografare le uova o i nidiacei. Tentare di avvicinarsi a colonie di nidificazione o ai nidi di rapaci o altri uccelli sensibili al disturbo antropico, può mandare a monte un'intera stagione riproduttiva. Non divulgare l'ubicazione di siti di nidificazione di specie sensibili a persone di non provata fiducia.


4) Rendi la tua presenza nell'ambiente minimale

Cammina lentamente e in silenzio consentendo all'avifauna di abituarsi alla tua presenza. Usa i capanni, ove presenti, e mimetizzati con l'ambiente circostante usando vestiti appropriati e non appariscenti. Non urlare nè parlare ad alta voce.


5) Rispetta l'ambiente naturale

Abbandonare i sentieri e calpestare la vegetazione naturale per avvicinarsi all'avifauna, in alcune aree può alterare irrimediabilmente l'ambiente e causare disturbo anche alle specie che vi vivono.


6) Rispetta le proprietà private e la campagna

L'accesso da parte del birdwatcher ad aree recintate può essere considerata (e perseguita) come una violazione di proprietà privata. Non scavalcare recinzioni ed evita di entrare in campi coltivati o in fondi privati, ma chiedi il permesso! Comportamenti irresponsabili possono essere di nocumento e impedire che vengano rilasciati, anche se richiesti da altri, permessi di visita.


7) Dai un valore al tuo taccuino

È buona regola registrare sempre le proprie osservazioni su un taccuino e/o su supporto informatico, per renderle consultabili nel tempo a te stesso o ad altri. Rendere disponibili le osservazioni e le conoscenze acquisite al mondo della ricerca ornitologica o al mondo degli appassionati accresce notevolmente il significato dell'attività di birdwatching e può essere d'aiuto per progetti di conservazione sia di quel sito che di specie sensibili.


8) Uccelli rari

Telefoni cellulari, internet e sistemi di comunicazione avanzati rendono oggi la segnalazione di una rarità facilmente condivisibile. Se hai dei dubbi sull'identificazione di una specie rara, cerca di metterti subito in contatto con qualcuno che può aiutarti. Evita d'altra parte la segnalazione della presenza di uccelli rari a persone di cui non hai la massima fiducia.


9) Considerati un ambasciatore del birdwatching

Il birdwatching è un'attività recente in Italia. Agisci in modo da evitare, durante la tua attività, comportamenti limite di qualsiasi genere che possano essere additati da altri come "estremi". Cerca di rendere la tua attività degna di interesse e rispondi cortesemente alle eventuali domande che ti vengono poste quando sei sul campo. Il tuo entusiasmo può rendere il birdwatching un interesse da approfondire anche per il neofita occasionale. Ove possibile, qualificarti e renderti visibile come birdwatcher, può avere conseguenze protezionistiche ed educative rilevanti e aiutare indirettamente l'avifauna.


10) Sii un difensore della natura!

Denuncia alle autorità preposte ogni attività di disturbo e di comportamento illecito a carico della fauna selvatica o di danneggiamento degli ambienti naturali a cui ti capita di assistitere durante la tua attività di birdwatcher. Far parte di un'associazione ambientalista può essere importante per dare una voce alle tue idee.


Approvato a Trieste, 29 settembre 2007

img
La discussione del decalogo del birdwatcher all'assemblea di Trieste - foto di Luciano Ruggieri


BACK


2007, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.