Quaderni di birdwatching anno IX - volume 18 - ottobre 2007

Recensioni
Titolo
di Luciano Ruggieri




informazioni/richieste:

fmarchetti@mts-italia.com

oppure
mandando un fax allo
059 343929

Serinus s.r.l.
Via Ippolito Nievo 89
41100 Modena


Le Astrildi possono porre una difficile identificazione a livello specifico


     CI SI LAMENTA spesso che l'editoria italiana sia poco attenta ai titoli stranieri e che le guide all'identificazione dell'avifauna non vengano mai tradotte in italiano.

     Ebbene, qui avete un bell'esempio di una piccola casa editrice emergente che ha tradotto per il mercato italiano un'importante guida identificativa: la "Finches & Sparrows" di Peter Clement edita già nel 1993 dalla Helm e dalla Princeton University Press poi.

     Già dal prestigio degli editori stranieri si può immaginare il "peso" di questa pubblicazione: l'editore italiano ha mantenuto fedelmente l'impostazione e la struttura originali, modificando però il nome in Passeriformi granivori del mondo che ricorda quello di un'altra guida in francese edita dalla Delachaux et Niestlé. Scelta condivisibile visto che suonerebbe "Fringuelli & Passeri".

     Come dice il titolo, si tratta di una guida all'identificazione delle 256 differenti specie che comprendono i generi Fringilla, Serinus, Neospiza, Linurgus, Rhynchostruthus, Carduelis, Callacanthis, Rodopechys, Uragus, Urocynchramus, Carpodacus, Pinicola, Haematospitza, Loxia, Pyrrhula,Coccothraustes, Euphona, Mycerobas, Hesperiphona, Pyrrhoplectes, Parmoptila e Nigrita, Nesocharis, Ptylia, Mandigoa, Cryptospiza, Pyrenestes, Spermophaga, Clytospiza, Hypargos, Euschistospiza, Lagonosticta, Uraeginthus, Estrilda, Amandava, Ortygospiza, Aegyntha, Emblema, Oreostruthus, Neochmia, Poephila, Erythrura, Chloebia, Aidemosyne, Lonchura, Padda, Amadina, Passer, Petronia e Montifringilla. Come il lettore più esperto avrà capito la trattazione comprende specie molto note sia al birdwatcher che all'ornicoltore: alcune presenti allo stato selvatico nel Paleartico, altre conosciute soprattutto perché uccelli da voliera.

     Il libro è strutturato con una parte iconografica (tavole con mappe distributive, testo sintetico a fronte) e una parte descrittiva di ben 335 pagine. I disegni sono di due noti illustratori P.Harris e J.Davis, le specie sono ritratte principalmente di profilo, da posate, mentre le caratteristiche peculiari del piumaggio in volo vengono evidenziate a parte con disegni in B&N.

     Il testo di Peter Clement è ovviamente, visto il successo straniero della guida, il massimo che ci si possa aspettare per l'argomento per quanto concerne l'identificazione, descrizione dei vari piumaggi (maschio, femmina e giovani), variazioni geografiche, voce, status habitat e comportamento, distribuzione, spostamenti, misure e riferimenti bibliografici. Il Fringuello, ad esempio viene trattato in due facciate a mezzo, carattere 3. I colori di stampa dell'edizione italiana (stampata a Singapore) sono unformi e ben calibrati, l'impaginazione buona.

     La traduzione italiana, a cura di Benedetta Bonfiglioli, è molto accurata e senza refusi, si segnala solo la traduzione di vagrant = vagante invece che accidentale e l'introduzione, dove l'italiano a volte zoppica. I nomi italiani sono tratti da Massa, Bottoni e Violani (1993) e dalla lista F.O.I. degli ornitofili. In casi particolari, come per il genere Carpodaco, si è preferito utilizzare il nome più conosciuto (Ciuffolotto scarlatto e Ciuffolotto messicano) mentre tutti gli altri rimangono Carpodaco. La tassonomia segue quella proposta dall'autore, pertanto unico neo della guida italiana è quello di essere in parte sorpassata dagli sconvolgimenti tassonomici più recenti con l'avvento del genetica molecolare.

     Una bella iniziativa editoriale, ad un prezzo competitivo (la guida in inglese costa sui 62 euro) senz'altro una di quelle guide che il birdwatcher e l'ornitofilo vorrebbe avere nella propria biblioteca personale! Prossimamente, verso la metà del 2008, è prevista la pubblicazione della traduzione di un'altra guida di Helm: "Pappagalli" edizione fedele di "Parrots: a guide to the Parrots of the World". E attenzione, queste guide non le troverete in libreria, ma dovete ordinarle per posta alla casa editrice.


BACK

2007, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.