Quaderni di birdwatching anno XI - volume 21 - 2009

Associazione EBN Italia
Titolo
di Andrea Nicoli

 NUOVI NODI

        Nodo campano: Are@LI. Per iscriversi alla mailing list: it.groups.yahoo.com/group/areali/. Il referente del nodo campano è Rosario Balestrieri: aliros82@yahoo.it.

        Nodo di Venezia: Venezia BW. Per iscriversi alla mailing list: it.groups.yahoo.com/group/venezia_bw/. Il referente del nodo di Venezia è Emanuele Stival: emanuelestival@yahoo.it.


 La Notte della Civetta - 14 marzo 2009

        Anche per quest'anno, organizzata dal GIC (Gruppo Italiano Civette) in collaborazione con EBN Italia, si è svolta La Notte della Civetta, giunta all'ottava edizione e che si svolge contemporaneamente in tutta Europa. Oltre 1600 partecipanti in tutta Italia per questo evento che coinvolge molte persone "non addette ai lavori" nella ricerca dei rapaci notturni e che, per questo, assume un particolare carattere educativo. Grazie ai numerosi volontari sono state contattate soprattutto Civette ma anche Gufi comuni, Barbagianni, Allocchi, Assioli e persino 2 Gufi reali.


 Biancone Day - 15 marzo 2009

        Classico appuntamento ad Arenzano (GE) per i birders della Liguria e delle regioni confinanti, in collaborazione con la LIPU. Grande partecipazione (la più numerosa di sempre) con una stima di 300-350 persone. Copertura mediatica assicurata da due troupe della RAI (TG1 e Geo&Geo). Le condizioni meteo erano ideali per le osservazioni e non è mancata la sorpresa di un Aquila anatraia maggiore. Il bilancio totale parla di quasi 300 Bianconi, 6 Aquile minori, 7 Nibbi bruni, 11 Gru, ecc...


 XIX Meeting nazionale di EBN Italia - 24-26 aprile 2009

        Il desiderio di organizzare un meeting in Sardegna ci è venuto più volte nel corso di questi anni. Problemi logistici vari ci hanno sempre fatto rinunciare, ma come per le cose più belle, alla fine siamo stati premiati : il XIX meeting è stato un vero successo. Tra le specie più significative avvistate: Pellicano comune, Gallina prataiola, Grifone, Pernice sarda, Falco della regina, Pollo sultano, Magnanina sarda, Sterpazzola di Sardegna.

        Alloggio all'hotel Calamosca, in una stupenda posizione nel Golfo di Cagliari. Una posizione defilata, con una bella baia davanti e la torre spagnola sul promontorio. Una posizione da hotel 5 stelle. Di stelle il birder continentale ne aggiungerebbe senz'altro un'altra perché dalle sue camere si può, non solo osservare il mare, ma anche la Pernice sarda, quella specie che rimane uno degli obiettivi di un viaggio in Sardegna, se non si vuole andare in terra africana.

image
Molentargius

        Ma la Sardegna ha un'altro aspetto peculiare: le sue lagune e stagni che ospitano una ricchissima avifauna. L'antipasto è stato servito nel pomeriggio del 24 aprile, agli stagni di Santa Gilla, con Gabbiani rosei a profusione, gli immancabili Fenicotteri e di interessante, un gruppo di 9 Pivieresse una delle quali quasi in abito, tante Pettegole, Totani mori e Sterne comuni sui nidi.

        Il piatto forte degli stagni di Cagliari ci è stato riservato però il giorno successivo a Molentargius. Il Parco è chiuso al pubblico causa degli allagamenti della settimana precedente, ma grazie al suo direttore Mariano Mariani, abbiamo la possibilità di visitarlo, con tanto di autobus per gli spostamenti e un delizioso pranzo a buffet finale. L'area è stata oggetto di importanti interventi di valorizzazione. Lo stagno è stato completamente cintato e attrezzato con cartellonistica, aree di sosta e nuovi capanni. La nostra Alessia Atzeni fa gli onori di casa e ci introduce alle peculiarità del parco appena l'autobus si avvia per le sterrate. Accompagnatore di eccezione Helmar Shenk, che ci illustra la storia dell'intero complesso del Molentargius e delle azioni intraprese per la salvaguardia e la gestione del delicato equilibrio idrico. Come sorpresa finale un Pellicano comune, uno dei trenta che hanno sostato a Molentargius quest'inverno. Al termine dell'escursione piccola conferenza di benvenuto con il direttore dell'Ente Parco e Helmar Schenk. Di seguito il già citato buffet.

image
gruppo Molentargius

        Nel pomeriggio uscita dedicata ad alcune aree particolari degli Stagni di Cagliari sotto la guida degli instancabili Sergio Nissardi e Carla Zucca a cui va il doveroso ringraziamento per averci accompagnato dal primo all'ultimo giorno. Si finisce in bellezza la giornata campale con la cena sociale in tipico locale sardo nel centro di Cagliari.

        Domenica mattina si parte presto con obiettivo le aree interne del Nuorese. Sono con noi anche Marcello Grussu, Antonio Fadda e Francesco Mascia. In un'ampia valle, grazie all'indomito scouting nei giorni precedenti del nostro Maurizio Azzolini, osserviamo bene la parata di una Gallina prataiola e vediamo in volo il maschio e la femmina. Poi i Grifoni a Bosa presso Capo Marangiu. Vediamo arrivare anche il Marangone dal ciuffo e, grazie ad Antonio Fadda che passa a setaccio la macchia, la Magnanina sarda.

        Come ultima considerazione va sottolineato che il meeting in Sardegna ha dimostrato di catalizzare idee e energie nuove. Non solo ha permesso di visitare una bellissima terra, verde come non mai in questo aprile piovoso, ma ha coinvolto partecipanti nuovi, giovani motivati e simpatici mai conosciuti prima. Questo è un aspetto molto importante e sarà di stimolo per organizzarne i prossimi meeting.

image
La conferenza alla sede del Parco del Molentargius - da sinistra Helmar Shenk, Luciano Ruggieri e il Direttore Mariano Mariani


 24 ore nazionale del birdwatching - 1, 2 e 3 maggio 2009

        Appuntamento con il Big Day in scala ridotta quest'anno a causa del ponte dei 1° maggio. L'abbondante copertura nevosa sulle Alpi ha ostacolato la ricerca delle specie di alta quota. Nonostante un risultato inferiore ai precedenti, I Frullini furlani hanno nuovamente vinto dimostrandosi imbattibili. Tra le varie esperienze, quella della 24ore in un'isola (Pantelleria) e quella del team veronese che, in una breve sosta sul Lago di Garda, ha avuto un furto nell'auto (fortunatamente le ottiche non erano state lasciate sulla vettura) e ha dovuto interrompere la gara per effettuare le formalità burocratiche. Le prime tre squadre in classifica:
- Frullini Furlani (Luigino Felcher, Matteo Skodler, Paul Tout, Tarciso Zorzenon) - 137 specie
- Pinguini Pavesini (Bruna Morandotti, Gianni Conca, Andrea Nicoli) - 101 specie
- Gli Scaranzoni (Laura Cogotzi, Pietro Chiatante, Simone Todisco) - 96 specie


BACK

2009, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.