Quaderni di birdwatching anno X - volume 20 - ottobre 2008

Reale e Virtuale

Titolo


        UNA DELLE RAGIONI per cui il digiscoping ha avvicinato alla fotografia naturalistica un gran numero di birdwatcher sta nel fatto che lo stesso permette esiti molto interessanti con un investimento economico relativamente modesto.

        Ovviamente questa tecnica ha anche dei limiti, alcuni dei quali insormontabili, come per esempio la grande difficoltà nel fotografare soggetti in movimento. Per contro, sappiamo che se i nostri amati uccelli "collaborano" si possono ottenere immagini di tutto rispetto.

        Detto ciò, per ottenere risultati di qualità bisogna innanzitutto evitare nel modo più assoluto le vibrazioni. Il sistema migliore è senza dubbio quello di utilizzare uno scatto flessibile, magari autocostruito, ma anche semplicemente nell'impiegare la macchina fotografica in modalità autoscatto.




Cavetti flessibili per digiscoping


        Altro fattore assolutamente determinante è la messa a fuoco del soggetto, che deve essere estremamente precisa; a questo scopo, l'immagine visualizzata sul monitor LCD della fotocamera deve risultare molto ben visibile, per consentire la regolazione ottimale del fuoco del cannocchiale. Il consiglio può sembrare ovvio, ma nella realtà pratica il procedimento può rivelarsi assai difficile, specialmente quando ci si trova in ambiente molto luminoso (situazione molto frequente) o i raggi del sole colpiscono intensamente il monitor della fotocamera. Per ovviare a questo inconveniente vi proponiamo due soluzioni.

        La prima, quanto mai pratica ed economica, consiste nell'utilizzare un banale visore da diapositive del costo di pochi Euro, privato dello schermo frontale trasparente e fissato sopra il monitor con l'ausilio di due pezzetti di velcro.




Visore da diapositive metodo di fissaggio alla compatta


        La seconda soluzione si avvale dell'uso di un monitor LCD da 5" (35 €) allacciato elettronicamente all'uscita video della fotocamera. Questa modalità, anche se un po' più ingombrante della precedente, oltre a fornire un'ottima visione del soggetto ripreso, ne permette la condivisione da parte di più osservatori, vantaggio da non sottovalutare.

Titolo
Monitor LCD allacciato alla camera e suo utilizzo pratico


BACK

2008, Quaderni di birdwatching

Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale senza consenso scritto.